Asl 1 di Massa Carrara Carattere piccolo Carattere normale Carattere grande Home Page

Percorsi Assistenziali

Percorsi Assistenziali

Il PSR 2008-2010 prevede lo sviluppo della sanità d’iniziativa;

secondo il PSR 2008 2010, il modello al quale ispirarsi è quello teorizzato dagli anglosassoni come Cronic Care Model, nella sua variante “expanded” che unifica gli aspetti fondamentali del CCM “classico” quali:

la modalità di lavoro interdisciplinare, in team capace di interventi programmati di follow-up sulla base del percorso previsto per una determinata patologia ed in funzione della stratificazione del profilo di rischio dei pazienti, l’adozione di linee-guida,  costantemente aggiornate, ed adattate alla realtà locale, l’educazione ed informazione del paziente ad acquisire conoscenze, abilità e motivazioni nella gestione della malattia, (self-management), strumenti di lavoro sempre più sofisticati, capaci di stratificare i pazienti per patologie e profilo di rischio (“registri di patologia”), e di monitorare e valutare gli interventi realizzati
con elementi di sanità pubblica, quali:

la valutazione dei bisogni della comunità e la prevenzione primaria collettiva, l’analisi delle diseguaglianze nella salute e nell’assistenza sanitaria, l’identificazione dei gruppi di popolazione a rischio, la promozione della salute mediante interventi rivolti all’ambiente, al lavoro, agli stili di vita, etc.), la valorizzazione delle risorse della comunità (gruppi di volontariato, gruppi di autoaiuto, centri per anziani etc.).

Con DGR 894/2008, sulla base del parere 37/2008 del Consiglio Sanitario Regionale, sono stati definiti i ruoli delle professioni coinvolte nell’expanded CCM.

Con l’Accordo tra Regione Toscana ed organizzazioni rappresentative della medicina Generale del 03/06/2009 (DGR 497) sul ruolo della MG nell’attuazione del PSR 2008-2010, le parti hanno condiviso una serie di aspetti inerenti l’attuazione della sanità d’iniziativa a livello territoriale tra cui i criteri per l’individuazione delle aggregazioni di medici di medicina generale nelle quali avviare l’attuazione della sanità d’iniziativa, c.d. moduli; i criteri per la definizione del fabbisogno di risorse umane e strumentali necessarie per lo svolgimento delle attività previste dai percorsi assistenziali; il sistema di valutazione delle attività svolte rispetto agli obiettivi regionali e relativi indicatori; il sistema di remunerazione per la Medicina Generale e relativo impegno economico della Regione Toscana;
 

Numeri Utili
Lista Numeri Utili
Links Utili
Lista Links Utili
Albo Pretorio
Albo Pretorio On-line
Operazione Trasparenza
Operazione Trasparenza
ESTAV Nordovest
ESTAV Nordovest
Servizio Civile Nazionale
Servizio Civile Nazionale
Le Riviste Aziendali

Le Riviste Aziendali